Come faccio a diventare un allenatore?

figc-scudetto

figc-scudetto

Prima di tutto per diventare allenatore non occorre aver giocato a calcio ad alti livelli, ma neanche a bassi livelli.

Certo che chi decide di fare l’allenatore e a giocato a calcio parte sicuramente da un vantaggio abbastanza evidente: ha punteggi che gli garantisco l’accesso e quando si trova  sul campo capisce alcune dinamiche e sottigliezze di gruppo che, chi non le ha mai vissute, fa fatica riconoscerle subito.

COSA DEVI FARE PER DIVENTARE ALLENATORE?

Comunque detto questo per guidare un gruppo come per guidare un’auto occorre fornirsi di un patentino che gli permette di svolgere questo ruolo in maniera ufficiale.

Occorre frequentare e superare un corso indetto dal SETTORE TECNICO DELLA FIGC  che sovraintende tutta l’attività di formazione, qualificazione,tesseramento e aggiornamento dei tecnici in italia.

Aver giocato a calcio non è indispensabile ma, come dicevamo prima, per la partecipazione al corso Uefa B da un punteggio, ma non è fondamentale perchè i punti sono attribuiti anche da : titolo di studio, partecipazione a corso Coni-Figc e attività svolta in panchina in terza categoria ( dove non è richiesto il diploma).

QUALI SONO I CORSI DI FORMAZIONE TECNICA
Ci sono 3 livelli di corsi riconosciuti dal settore tecnico figc.

1- ALLENATORE DI BASE ( UEFA B)
2- ALLENATORE PROFESSIONISTA DI SECONDA CATEGORIA (UEFA A)
3- ALLENATORE PROFESSIONISTA DI PRIMA CATEGORIA (UEFA PRO)

DOVE SI SVOLGONO QUESTI CORSI?

I corsi per il patentino di allenatore di BASE sono organizzati nelle varie province, in collaborazione con i comitati regionali della lega nazionale dilettanti o con i gruppi regionali dell’ASSOCIAZIONE CALCIO (AIAC). Per poterci partecipare ‘ obbligatoria la residenza ( o in alcuni casi speciali la sola domiciliazione) nella regione in cui si vuole frequentare il corso.Invece per gli altri due livelli occorre spostarsi presso il CENTRO TECNICO FEDERALE DI COVERCIANO.

QUALI SONO I REQUISITI PER PARTECIPARE AI CORSI?

– occorre essere cittadino italiano o risiedere in italia
-aver compiuto 25 anni
-non essere stato squalificato per più di 90 giorni nell’ultima stagione calcistica

QUANTI SONO I POSTI DISPONIBILI AD OGNI CORSO?

Normalmente sono 40 per il corso di base e le richieste sono superiori. Per scegliere chi deve partecipare, viene analizzato il curriculum di ogni singolo individuo e da qui si assegnano dei punteggi a secondo di alcuni criteri:

CARRIERA DA CALCIATORE
FREQUENTAZIONE DEL CORSO CONI-FIGC
EVENTUALE CARRIERA DA ALLENATORE

Qual’ora un allenatore che allena una squadra in terza categoria vince il campionato, ottiene automaticamente la deroga per allenare in seconda l’anno successivo, con l’obbligo però di frequentare entro il termine della stagione il CORSO BASE, per regolarizzare la sua posizione.

IN CHE COSA CONSISTE LA PROVA TECNICA?
Dopo aver analizzato i curriculum, la commissione convoca i primi 50 individui per effettuare una prova tecnica, in cui, il docente valuterà chi ritenere idoneo a frequentare il corso. la prova tecnica consiste in alcuni semplici esercizi di tecnica individuale come palleggio,guida della palla, stop, colpi di testa, ecc.

QUANTO DURA IL CORSO?

Totale ore 125 per 5 settimane, tutti i giorni fino al sabato mattina, dalle 17 alle 22,00 o dalle 15 alle 20,00.

QUALI MATERIE MI INSEGNANO

TECNICA, TATTICA, PREPARAZIONE ATLETICA,PSICOPEDAGOGIA,MEDICINA SPORTIVA,CARTE FEDERALI, REGOLAMENTO DI GIOCO. Le lezioni vengono effettuate sia in alula che in campo.

GLI ESAMI IN CHE COSA CONSISTONO?

Al termine del corso c’ è un esame da superare. Per superare il corso occorre avere la sufficienza in tutte le materie. Gli esami di tecnica e tattica saranno sia teorici che pratici. Il massimo punteggio che si può ottenere è 140

COL PATENTINO DI BASE COSA POSSO ALLENARE?

Tutte le squadre della categoria dilettante, tutte le giovanili (escluso la categoria primavera) Il patentino di base consente di essere tesserato come allenatore in seconda fino al campionato di PRIMA DIVISIONE e nel campionato primavera.

Lascia il tuo commento se ti fa piacere

comments

17 Commenti

  1. Salve, sono un ragazzo di 18 anni, il mio sogno è da sempre quello di poter un giorno allenare, non sono ambizioso, cioè per me sarebbe già grandioso poter allenare una squadra di 2° categoria (con tutto il rispetto) ma sognare non costa nulla e perchè no pensare in grande. Comunque la mia domanda è la seguente, io non ho mai giocato a calcio (né ad alti né a bassi livelli) ma come ho letto qua non è indispensabile, è solo di aiuto, quindi qual’è la possibilità che un ragazzo che non ha mai giocato a calcio venga inserito nei candidati se come punteggio ha solo il diploma di scuola superiore? Grazie mille.

  2. Caro Iacopo, ti rispondo io. Purtroppo non è specificato, nel senso che teoricamente non è indispensabile aver giocato ma ti assicuro che è praticamente impossibile essere ammesso al corso (ne prendono 40) se non hai un punteggio alto. Il diploma non ti dà praticamente nulla. Però posso consigliarti delle soluzioni:
    1) Quest’anno non è obbligatorio avere il patentino x allenare prima, seconda e terza categoria nonchè settori giovanili dilettantistici, poi da ciò che trapela faranno un corso apposta per allenare in queste categoria e già là potresti avere + chance di entrare
    2) Potresti fare intanto i corsi per la scuola calcio, sono + accessibili e ti danno parecchi punti di credito per l’altro corso
    3) Ti ricordo che comunque per il corso occorrono 25 anni compiuti
    4) nel frattempo potresti, oltre che fare il corso scuola calcio, anche iniziare a collaborare con qualche allenatore della tua zona, in modo tale da fare esperienza e farti conoscere

  3. giovanni biosa
    a

    io o 56 anni prima giocavo in promozione quando o smesso di giocare al pallone o cominciato a fare lalennatore nel dettore allievi o allenato anghe la seconda categoria e anghe la promozione a quei tenpi allenavo zensa patentino ora vorrei fare il corso per prendere il patentino per fare il corso di prima categoria.

  4. giovanni biosa
    a

    io quando allenavo ero un allenato moderno facevo giocare molta palla terra

  5. giovanni biosa
    a

    qundo si svolgeva gliallenamento gominciava con ilriscadamento facendo 15minuti di corsa continio

  6. giovanni biosa
    a

    voglio ricominciare dinuovo affare lallenatore se sipotesse fare il corso e cosa ci vuele per ricominciare e ripartire da capo

  7. giovanni biosa
    a

    il programma allenamento bisogna fare sul campo

  8. ma come scrivi?

  9. Salve,
    Io ho 28 anni e vorrei provare a partecipare ad un corso Uefa-B. A parte diverse stagioni giocate nelle giovanili anche a livello regionale, in prima squadra ho disputato solo un campionato di 3 categoria e poi ho smesso per un infortunio. Ora mi sono laureato e mi piacerebbe prendere il patentino per allenare una squadra giovanile. Di fatto, leggendo un bando appena uscito mi pare di avere in tutto solo 4.10 punti di titoli. Sapete dirmi se secondo la vostra esperienza sono troppo pochi per accedere al corso?
    Grazie e Saluti

  10. Salve, vorrei sapere se questi corsi li fanno pure a Modena o no. Inoltre vorrei anche sapere quanto costa. grazie

  11. SALVE.VOLEVO CHIEDERE AVENDO FATTO L’ARBITRO FIGC.VIENE PRESO IN CONSIDERAZ.PER I PUNTI .GRAZIE

  12. Salve mi chiamo Giuseppe gradirei un’informazione sul corso UEFA B per favore. Il mio obbiettivo e’ quello di riuscire ad entrare in una società calcistica professionistica per poter allenare le giovanili primavera esclusa. Per poter fare ciò mi occorre il patentino UEFa b almeno. Gradirei un’informazione sui requisiti per essere ammesso. Io ho giocato in Promozione ed in prima e terza categoria. Possiedo anche un diploma ed una laurea triennale. Possiedo anche il Level 2 Ccf della FA la feder di calcio inglese che è un requisito minimo per essere ammessi al corso UEFA b in Inghilterra. Possiedo anche il youth award module 1 e 2 che corrispondono a delle specializzazioni in scuola calcio. Ho anche lavorato un tecnico in Terza Categoria. Con questi requisiti dovrei esser ammesso al corso? Grazie

  13. Filippo Di Bisceglie
    a

    Info
    Per diventare allenatore

  14. Buongiorno, ho 22 anni e vorrei provare piu avanti la carriera come allenatore di calcio! Io ho giocato un aanno in eccellenza, un anno in promozione, due anni in 1° categoria, e quest’anno sono in seconda 2°categoria, durante gli anni di 1°categoria ho allenato per due stagione i pulcini 2005, poi ho fatto una stagione con gli allievi del 2000/2001. Vorrei sapere come si fa a calcolare i punti perche non sono in grado. se qualcuno riuscirebbe a spiegarmi come si fa o farlo direttamente

  15. Grazie mille 🙂

  16. Prego Gabriel

  17. Grazie

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*