Categoria Pulcini: sviluppo delle capacità tecnico-tattiche

calcio pulcini categoria

Articolo n.1 di Monti Stefano allenatore di calcio dei pulcini A.C Roncalli di Legnano

calcio pulcini categoriaPremessa
La programmazione degli allenamenti per un allenatore di calcio è di fondamentale importanza nello sviluppo della formazione dei giovani calciatori e deve essere l’elemento motore delle decisioni per l’organizzazione tecnica di una squadra.

Con questa serie di articoli vorrei proporre a tutti gli allenatori di questa categoria un percorso di esercitazioni triennale adatto alla categoria pulcini.
Il giocatore che arriva nella categoria pulcini ha in genere alle spalle alcuni anni di Scuola Calcio dove ha conosciuto il calcio. L’apprendimento in quella categoria è basato sul divertimento,sull’aspetto ludico-educativo cercando di acquisire le basi tecniche del gioco.

Ma ora arrivato nei pulcini quel bambino è pronto per fare un salto di qualità nella sua formazione calcistica.
Il giocatore nella categoria pulcini in soli 3 anni deve passare dal calcio a 5 della Scuola Calcio al calcio a 11 della categoria Esordienti.

Questo passo è momento importante per il suo futuro da calciatore.
Il giocatore nella categoria pulcini interpreta il calcio ancora in maniera individuale ma la sua “Filosofia di gioco” sta diventando man mano collettiva.

Gli obiettivi principali dalla categoria pulcini sono soprattutto le competenze tecnico-tattiche indispensabili per poi metterle in situazioni di gioco nella maniera più semplice possibile. Le esercitazioni devono essere ripetute fin che il gesto non diventa efficace e privo di ogni gestualità inutile. Alla fine di questi tre anni il gesto tecnico rimarrà indelebile nel giocatore per tutta la sua attività.

LA METODOLOGIA
Ho iniziato questo mio lavoro di studio e ricerca sui bambini con alcune domande :

Come pianifico una stagione?

Come “catalogo” gli esercizi che conosco?

Se in partita capisco che la mia squadra ha un problema,quali esercizi utilizzo per risolverlo?

Sono sicuro che queste sono domande che vi ponete spesso anche voi allenatori,soprattutto chi inizia ad allenare al termine,magari, della sua carriera da calciatore.
Al termine dei miei studi sono arrivato a catalogare tutti gli esercizi che conosco in queste aree:
–    Guida e dominio della palla
–    Ricezione e passaggio
–    Tiro in porta
–    1 vs 1
–    Situazioni di gioco

allenatore categoria pulciniDividendo poi in queste aree le esercitazioni in regime analitico ed in regime situazionale. Intendendo per regime analitico tutte quelle esercitazioni svolte senza la pressione da parte di avversari,mentre,le esercitazioni in regime situazionale sono tutte le esercitazioni in presenza di avversario che con la presenza del primo obiettivo del gioco del calcio; FARE GOAL!

L’utilizzo di questa divisione delle esercitazioni in aree è molto importante anche per quanto riguarda la pianificazione annuale e triennale. In ogni mese di pianificazione si pone un obiettivo principale su una delle aree non tralasciando ovviamente lo sviluppo delle aree.

Esempi di sedute di allenamento
Gennaio obiettivo principale: 1 vs 1
Seduta di allenamento
–    Esercitazione 1 vs 1 in regime analitico
–    Esercitazione Ricezione e Passaggio in regime analitico
–    Esercitazione di 1 vs 1 in regime situazionale
–    Esercitazione sul tiro in porta in regime analitico
–    Partita finale

Febbraio obiettivo principale: Ricezione e Passaggio
Seduta di allenamento
–    Esercitazione Ricezione e Passaggio in regime analitico
–    Esercitazione 1 vs 1 in regime situazionale
–    Esercitazione Ricezione e Passaggio in regime situazionale
–    Esercitazione Situazione di gioco (2 vs 1)
–    Partita Finale

Questi sono due esempi di sedute tipo in cui vi è un obiettivo predominante con l’allenamento anche di altri obiettivi fondamentali.Nei prossimi articoli parlerò ,di articolo in articolo, di tutte le aree , sviscerandone una per volta inserendo tutte le esercitazioni che utilizzo per ogni aree progredendo dal semplice al complesso.Per poi concludere con la programmazione di allenamento dopo allenamento per tutti i tre anni della categoria.

SUGGERIMENTI PER ALLENATORI
Per concludere questo articolo introduttivo vorrei dare dei consigli agli allenatori per poter affrontare bene la stagione e ogni singola seduta.

AVANTI GRADUALMENTE: Assicuratevi che le esercitazioni contenute nelle vostre proposte siano appropriate al livello dei vostri giocatori. Cambiate spesso le esercitazioni,perché la monotonia rende i giocatori meno concentrati. Non abbiate la presunzione di voler insegnare troppe nozioni nella stessa seduta.

ALLENAMENTO ALL’INSEGNA DEL DIVERTIMENTO:Assicuratevi che le vostre sedute siano divertenti,ricordatevi sempre che i vostri giocatori sono dei bambini e non dei piccoli uomini. Annotatevi le esercitazioni che hanno funzionato bene,per poterle riproporre più avanti nello sviluppo del campionato.

SIATE CHIARI:Assicuratevi di comunicare in maniera semplice,chiara e restate calmi quando insegnate un esercitazione o un fondamentale. Non gridate,anzi,sorridete fate elogi ed incoraggiate molto i giovani giocatori

RENDETE I GIOCATORI CONSAPEVOLI:Incoraggiate i giocatori a fare domande,e a non aver paura di commettere errori. In questo modo impareranno e cresceranno. Siate pazienti e ascoltateli.

DIMOSTRARE E’ MEGLIO DI PARLARE: Dimostrate o fate dimostrare da un vostro giocatore l’esercitazione. Non dimostratela troppo velocemente soprattutto se è nuova e fate sempre vedere cosa fare piuttosto che cosa non fare.

vai all’articolo 2 categoria pulcini

Lascia il tuo commento se ti fa piacere

comments

1 Commento

  1. Bell’articolo complimenti veramente.
    Mi ha dato ulteriori spunti per pianificare meglio i miei allenamenti.
    Ale a.s.d.busto81 P2000

1 Trackback / Pingback

  1. Categoria Pulcini: sviluppo delle capacità tecnico-tattiche 2 | Anche Io Posso Allenare

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*