Il riscaldamento come mezzo allenante di aspetti tecnico-tattici

angelo-iervolino2

Autore dell’articolo: Angelo Iervolino

Il riscaldamento è una delle fasi della seduta di allenamento più importanti, o forse la più importante. Specie per le squadre che non hanno grande disponibilità di tempo nelle sedute di allenamento o che si allenano poco durante la settimana il riscaldamento diventa di fondamentale importanza.

Il riscaldamento oltre ad una fase di avviamento motorio del nostro organismo può essere sfruttato come mezzo allenante per aspetti tecnici e aspetti tattici, e appunto per le squadre che hanno poche sedute può essere una grande occasione allenante per Continua a leggere Il riscaldamento come mezzo allenante di aspetti tecnico-tattici

Tre films per motivare la tua squadra!

__done_mg_4147_181x2402

La stagione del calcio sta entrando nel vivo, tutti i campionati sono iniziati e è tempo di elaborare qualche bilancio per i giocatori, allenatori e dirigenza.

Da quelli che sono stati i risultati delle maggiori squadre con cui ho contatto è nata la domanda da parte di alcuni allenatori su come fare a trasformare le potenzialità di un gruppo di giocatori, dotati di indubbie qualità individuali, in forza di squadra, che possa portare a risultati concreti nel corso della stagione.

La domanda è quanto mai pertinente e riguarda anche le attività sportive, anche quegli sport considerati individuali, se è vero che comunque anche i singoli atleti nella maggior parte dei casi fanno parte di squadre, gruppi o società sportive.

Questo è il primo punto controverso quando si parla di spirito di squadra, la maggior parte degli atleti, anche coloro che praticano sport di squadra è più focalizzato sul risultato personale piuttosto che su quello della squadra.

In realtà sono pochi gli allenatori e le società che trasmettono ai propri atleti il concetto che il loro risultato personale sarà molto più elevato se contribuiranno prima al raggiungimento di obiettivi comuni.

Fermo restando che l’interesse primario, per un atleta o una squadra deve essere sulla performance e non Continua a leggere Tre films per motivare la tua squadra!

Clip-video”I segreti di base della fase di possesso palla per costruire un gioco di successo”

“Regole ed equilibrio tattico

Estratto dal videocorso n.7 (MESE 7)

VIDEO CORSI di aggiornamento Tecnico ONLINE

Distribuiti ai soli  iscritti del Club Allenatori Italiani


Ecco l’indice aggiornato ad oggi del Materiale Didattico di Aggiornamento Tecnico distribuito dal Club Allenatori Italiani


[MESE 1 ]

Materiale didattico di aggiornamento = Video Corso n.1
“Come inserire il pilota automatico ai 4 centrocampisti”[Parte 1]
Quando lo ricevi?
Da scaricare immediatamente all’iscrizione al Club Allenatori Italiani
CLICCA QUI PER ACCEDERE A QUESTA SEZIONE

****************************************************************

[MESE 2]
Materiale didattico di aggiornamento = Video Corso n. 2
“Come inserire il pilota automatico ai 4 centrocampisti”
[Parte 2]
Quando lo ricevi?
Al secondo mese di iscrizione (dopo 30 giorni dalla data di iscrizione)

******************************************************************

[MESE 3 ]
Materiale didattico di aggiornamento = Video Corso n.3
4-3-3 Esplosion
[Parte 1- I segreti della fase difensiva – ]
Quando lo ricevi?
Al Terzo mese di iscrizione
*******************************************

[MESE 4]
Materiale didattico di aggiornamento = Video Corso n.4 Continua a leggere Clip-video”I segreti di base della fase di possesso palla per costruire un gioco di successo”

Pillole di preparazione atletica: la velocità

animazione-corsa3

I mezzi più usati per allenare la velocità:
-sprint semplici in linea utilizzando distanze comprese tra i 15 e 50 metri,
-gli skip,
-sprint combinati in percorsi

Il tempo di lavoro non deve mai superare i 7 secondi e il recupero tra una ripetuta e l’altra deve essere sempre completo : circa 8-10 volte il tempo di lavoro.

Esempio di una seduta di allenamento impostando il lavoro di preparazione atletica a secco o tecnico della settimana in questa maniera:
Martedì=potenza aerobica
Mercoledì=forza
Giovedì=resistenza lattacida
Venerdì= velocità-rapidità

Venerdì: prima , seconda e terza settimana
obiettivo: miglioramento della velocità

13′ riscaldamento
5′ stretching
10 rip. skip+ allungo 10 metri
10′ schemi tattici
20′ partitina campo ridotto
al termine del primo tempo 5′ di  schemi su punizione o calci d’ angolo o ripartenze
1×5 rip. 15 metri con partenza in varie maniere
1×5 rip. 15 metri utilizzando esercizi di psicocinetica

10′ PUNIZIONI: solo i giocatori addetti alle punizioni di prima o di seconda

10′ tattica – solo i difensori:  i movimenti difensivi in base a come gioca la squadra avversaria

Pillole di preparazione atletica: la Resistenza Anaerobica Lattacida

animazione-corsa1

I mezzi per allenare le componenti lattacide utilizzate di solito sono :
-le navette, si tratta di eseguire dei tragitti da percorrere in andata e ritorno.

-il tira e molla, consiste nell’alternare dei tratti di corsa lenta con tratti di corsa alla massima velocità.

-ripetizione di scatti, consiste nel far compiere ai tuoi giocatori delle distanze che variano tra i 20 e i 60 metri alla massima velocità. Trattandosi di un lavoro per le componenti lattacide della resistenza il recupero deve essere incompleto e può variare dai 4 alle 6 volte il tempo di lavoro.

Esempio se i tuoi giocatori fanno un percorso in 7 secondi, il tempo di recupero tra una ripetizione e l’altra si ottiene moltiplicandolo per 3 o 4 o 5 o 6 volte.

-Va e torna, il lavoro è simile al vai e torna ma in questo caso la distanza da percorrere è più breve (massimo 12 metri) sempre alla massima velocità. Continua a leggere Pillole di preparazione atletica: la Resistenza Anaerobica Lattacida

Il manuale dell’allenatore di calcio: le puntate

manuale-dellallenatore-di-calcio1

Tempo fa avevo deciso di scrivere un manuale sull’allenatore di calcio …molti iscritti al sito mi hanno aiutato con le loro domande a completarlo….adesso invece che metterci un prezzo sopra ho deciso di regalartelo

Ogni settimana ( circa..) scriverò qui sul sito www.ancheiopossoallenare.com un pezzo del libro..quindi non ti rimane che rimanere sintonizzato.

PRIMA PUNTATA

SECONDA PUNTATA

TERZA PUNTATA: l’importortanza delle 4 aree principali del gioco del calcio

QUARTA PUNTATA: i 7 principi fondamentali del gioco del calcio

QUINTA PUNTATA: i 7 principi fondamentali del gioco del calcio

SESTA PUNTATA: i 7 principi fondamentali del gioco del calcio

SETTIMA PUNTATA: le capacità condizionali

OTTAVA PUNTATA: il potere delle domande

NONA PUNTATA : i 4 periodi di una stagione calcistica

DECIMA PUNTATA: cosa deve fare un allenatore per  programmare il ritiro precampionato?


Pillole di preparazione atletica: la potenza aerobica

animazione-corsa

I mezzi per allenare la resistenza aerobica più utilizzati sono la corsa continua, le ripetute e la cosiddetta corsa “intermittente”. Quest’ultimo è un mezzo di allenamento che si sta sempre di diffondendo nel gioco del calcio a scapito della corsa continua.

La corsa intermittente a detta di moltissimi professionisti è il tipo di allenamento che si avvicina, più per caratteristica, alla corsa del giocatore di calcio.

Il lavoro di corsa definita “intermittente” portato in evidenza da Gacon e inserito massicciamente nel calcio da Gilles Cometti, è sostanzialmente un tipo di corsa che prevede delle variazioni di velocità a periodi ben definiti.

Gli intermittenti che potremmo definire come “classici” sono Continua a leggere Pillole di preparazione atletica: la potenza aerobica

Pillole di preparazione atletica: La forza negli arti inferiori

pliometria

Il lavoro muscolare per gli arti inferiori deve essere sempre fatto durante il primo giorno di allenamento: se gli allenamenti che svolgi sono due (martedì ).

Deve essere svolto il secondo giorno di allenamento se gli allenamenti che svolgi sono tre o quattro o cinque (Mercoledì).

Per questo tipo di lavoro il recupero deve essere maggiore di altri tipi di lavori. Si consiglia di far precedere il lavoro di forza degli arti inferiori solo dal riscaldamento a secco o con palla e poi da brevi esercizi di preatletismo che aiutano il muscolo ad abituarsi al lavoro di forza (tot 15-20 minuti).

Quando si propone questo tipo di lavoro il giocatore non deve essere stanco o affaticato.
Se si decide di migliorare la forza degli arti inferiori tramite i balzi, il carico del lavoro può variare tra le 60 e le 100 toccate.  Per esempio si possono far svolgere 2×10 ripetizioni per 3-4-5 serie.

Alla fine di ogni serie si possono far fare 1×15-20 mt di scatto precedute da circa 5 metri di skip con ginocchia alte (trasformazione).

Se si decide di utilizzare quale mezzo per allenare la forza degli arti inferiori le salite Continua a leggere Pillole di preparazione atletica: La forza negli arti inferiori

Pubblica il tuo articolo/video/audio su www.ancheiopossoallenare.com

amicizia
Cerchiamo persone serie, determinate, competenti, pronte all’impegno di aiutare gli altri!

Se sei una di queste, allora puoi proporre il tuo articolo/video/audio da noi

Diventa uno dei nostri Autori e avrai…


Prestigio: Il tuo articolo/video/audio sarà inserito nell’esclusivo sito di www.ancheiopossoallenare.com!
Visibilità: Si parlerà di te e del tuo articolo/video/audio su blog, newsletter e su moltissimi siti web!

Ciao qui Marco,

questa si che è una bella iniziativa, è ora di dire basta ad un sito incentrato solo su me stesso! 😉

“Anche io posso Allenare.com” è l’ EDITORE di oltre 500 post e di oltre 10 video corsi per la crescita calcistica dell’allenatore di calcio.

La crescita è la nostra missione. Ed è la missione di chi crede in noi e lavora con noi… da oggi puoi pubblicare il tuo articolo o video o audio con noi e diventare un AUTORE ITALIANO!

CREDIAMO IN TE e vogliamo darti l’opportunità di farti conoscere in tutto il mondo calcistico web.

“Anche io posso Allenare.com” sta per subire una profonda trasformazione: più che altro, diciamo che si tratta di una “seconda vita”.

Nella sua “reincarnazione”, Anche io posso Allenare sarà un dinamicissimo sito-comunità: una specie di “MySpace” del mondo degli allenatori di calcio 🙂

Gli amici e utenti di “Anche io posso Allenare.com” potranno comporre articoli, postare video e registrazioni audio, scambiarsi messaggi, interagire e postare commenti su tutto ciò che verrà pubblicato.

Il tutto, ovviamente, all’insegna dei principi di fondo (etica, valore dei contenuti, spirito di servizio e contributo reciproco) e delle aree tematiche (Preparazione atletica,Tattica, Tecnica, Mentale) che accompagnano Anche io posso Allenare.com fin dalla sua nascita.

COSA C’ENTRA LA POSSIBILITÀ DI COLLABORARE?

Ecco cosa c’entra:

per continuare a leggere clicca QUI

Come migliorare la corsa del calciatore moderno

jonathan-proietto

Articolo realizzato da : Jonathan Proietto Preparatore atletico del Livorno calcio S.G.

Quando si effettua una seduta in palestra, affinché i lavoro svolto con i sovraccarichi assuma un senso concreto, nei settori giovanili, è importante enfatizzare l’importanza e la cura della meccanica della corsa veloce.

Troppi calciatori non utilizzano gli arti inferiori in maniera efficace per realizzare gli innumerevoli sprint che caratterizzano il gioco del calcio non riuscendo in effetti, ad esprimere compiutamente le proprie potenzialità fisiche.

Le principali imperfezioni quindi che si riscontrano potrebbero essere:
–    in fase di spinta
–    il piede posteriore che lascia il terreno dopo la spinta iniziale, che implica un successivo movimento di proiezione in avanti dell’arto libero più lento.
–    La coscia dell’arto libero viene solo in parte, flessa avanti sul bacino.

Da ciò consegue un movimento della gamba a “pendolo”, un arrivo al suolo con il tallone, l’arretramento del bacino, una corsa in trazione  e un passo più ridotto rispetto alle reali possibilità dell’atleta.

L’aspetto più critico che si registra durante la corsa corrisponde Continua a leggere Come migliorare la corsa del calciatore moderno

“Hai un consiglio per riuscire a giocare sempre al meglio?”

__done_mg_4147_181x2401

Paolo di Verona mi chiede:

“Gioco a calcio da quando ero piccolo, ma sono molto incostante nelle mie prestazioni in campo, il mister dice che è una questione di testa. Hai un consiglio per riuscire a giocare sempre al meglio?”

Domanda con quest’espressione,  da un milione di euro! Innanzitutto, caro Paolo, è importante capire se ti riferisci al risultato o alla performance?

Dato per assunto che ci sia stata un’occasione in cui sei riuscito a “giocare al meglio” dal punto di vista della performance fornita, ecco un suggerimento molto efficace per entrare in uno stato di prestazione di picco – gli americani lo chiamano “Peak Performance State”.
Continua a leggere “Hai un consiglio per riuscire a giocare sempre al meglio?”

Cos’è la psicocinetica nel calcio e come si allena?

angelo-iervolino1
Autore Angelo Iervolino

I calciatori veloci, rapidi, con un’ottima visione di gioco sono sempre più ricercati. Sapere cosa fare prima di ricevere il pallone e successivamente eseguirlo nel minor tempo possibile, è fondamentale.
La rapidità mentale è una caratteristica che entra in gioco anche senza palla. Saper leggere un’azione avversaria prima che si realizzi, creare opzioni al compagno prima che si muova il pallone, rende il nostro gioco molto più efficace. Continua a leggere Cos’è la psicocinetica nel calcio e come si allena?

9. I 4 periodi calcistici di una stagione calcistica

manuale-dellallenatore-di-calcio

puntata precedente 8

9 puntata: I 4 periodi di una stagione calcistica
(tre per i professionisti)

Iniziando dal fattore tempo vediamo come una stagione calcistica viene divisa in quattro periodi ben distinti tra loro:

1) periodo di preparazione precampionato
2) periodo agonistico
3) sosta invernale (solo per i dilettanti)
4) periodo di transizione

IL PERIODO DI PREPARAZIONE PRECAMPIONATO

E’ il periodo in cui si “prepara” una squadra ad iniziare il campionato.

Gli obiettivi del ritiro: Continua a leggere 9. I 4 periodi calcistici di una stagione calcistica